REPORTAGE

Derry. Bloody Sunday March for Justice

Lì il giovane Liam Hillen con un po’ di vernice bianca scrisse su una parete una frase che oggi racconta la storia, il passato ed il futuro di Derry. Una frase semplice che rende attoniti e increduli, rattrista e inorgoglisce, che crea speranza e alimenta un candido desiderio di libertà: YOU ARE NOW ENTERING FREE DERRY.

Leggi tutto »

La Palestina che scompare

Quel muro è invalicabile, inattaccabile, imbattibile. Ha il potere di dividere famiglie, amici, conoscenti, città, villaggi, terreni, colline. Quel muro segrega, confina, isola, umilia. Lì sotto si impone con tutta la sua evidenza l’Apartheid!

Leggi tutto »

Taranto e le speranze perdute

In quegli anni c’era una filastrocca che tutti i bambini tarantini conoscevano a memoria e faceva così … “Petrovic, Giovannone, Cimenti, Panizza, Dradi, Nardello, Gori, Fanti, Iacovone, Selvaggi e Caputi…” e l’accento cadeva su Iacovone, negli anni in cui il Taranto e Taranto hanno accarezzato il sogno della Serie A.

Leggi tutto »

Danzica, la città con la Storia nel proprio destino

E se attraversando il cancello 2 dei cantieri navali vedi sventolare bandiere bielorusse, sai per certo che al di là del confine polacco sta già per accadere qualcosa che potrebbe segnare per sempre la storia dei popoli, la storia d’Europa e ancora una volta la nostra storia.

Leggi tutto »

Un viaggio nell’identità basca. “Euskal Herria Euskaraz!”

“Se ci condannate, dovete condannare anche gli algerini che si opposero all’occupazione francese; i vietnamiti che fecero lo stesso contro le truppe francesi e americane; gli angolani e i mozambicani che si ribellarono all’occupazione portoghese, i nostri stessi padri che uccisero i soldati di Franco e tutti quei popoli che hanno deciso di lottare per la loro libertà”.

Leggi tutto »
RICERCA
STORIE
IMMAGINI
LIBRI
ERIN
NEWS
MOBILITY